Pubblicato in: articoli

LO SCANDALO: RAU’GNA TACE AL CONSIGLIO SULLO SCANDALO DELLA DISCARICA ABUSIVA.

di Raffaele Lisco.

Ora che è uscita ufficialmente la notizia, posso pubblicare il mio commento sulla vergognosa omertà del sindaco di Grado – Dario Raùgna, che ha taciuto ai Consiglieri la notizia di reato della quale era a conoscenza.

Se un umile “blogger della domenica” come mi ha definito Dario Raùgna non più tardi di mercoledì 12 giugno (ieri) durante il Consiglio Comunale, era a conoscenza dell’operazione congiunta tra la Guardia di Finanza e la Polizia Locale, atta a scoperchiare una gigantesca notizia di evasione ambientale sul territorio isolano, non è credibile che il Grande Statista non sapesse nulla.

Obbligato a tacere per non compromettere il lavoro delle Forze dell’Ordine ma prontamente imbeccato dalle mie Spie sempre attive, vigili e presenti, da giorni ero stato informato di quanto sarebbe accaduto a breve, ovvero la scoperta di una discarica abusiva entro il territorio del Comune di Grado, più precisamente verso Est…

Non ancora autorizzato a rivelare dettagli e men che meno disposto a infastidire gli Inquirenti, lascerò a chi di dovere diffondere quanto di spettanza degli investigatori. Quello che posso commentare, invece, è l‘atteggiamento di un sindachino che ha preferito non mettere al corrente ne le opposizioni, ne la popolazione di quanto sarebbe uscito in stampa (Il Piccolo) pochi minuti fa.

Attendevo la comunicazione di Raùgna ai Consiglieri e mi sono meravigliato che non avesse detto nulla sul gravissimo reato ambientale in oggetto ma immaginavo che anch’egli osservasse il silenzio richiesto dagli inquirenti. Invece, la diffusione ufficiale della notizia già nella giornata di ieri (12 giugno), toglie ogni tipo di simile giustificazione. Stesso discorso dicasi per gli altri assessori coinvolti (Gaddi e Fabris).

Ancora una volta, se ancora ce ne fosse stato bisogno, si evidenzia il metodo “personale” col quale il sindaco di Grado gestisce l’informazione ai suoi amministrati e, soprattutto, agli eletti di minoranza. Salvo poi, una volta smascherato, inventarsi le sue solite menzogne alle quali non crede più nessuno.

Nel caso il Grande Statista volesse smentire quanto affermo, magari dichiarando che lui non era a conoscenza dell’operazione CONGIUNTA tra la GdF e la Polizia Municipale di Grado (…), ancora peggio. Starebbe a significare che il “suo” Comandante Bressan non tiene informato il sindaco su notizie di reato di cotanta importanza…

Vediamo cosa s’inventano adesso i CWC, oltre ad averci ammorbato per un paio d’ore in Consiglio sul loro “buongoverno”…

…to be continued…

®RIPRODUZIONE RISERVATA.

Annunci

Autore:

Giornalista, scrittore, apprendista leccaculo...

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.